Crea sito

Open Feed Aggregator

Aggregatore Feed
logo Open Feed
BlackArch Linux BlackArch Linux è una distribuzione Linux basata su Arch Linux predisposta per il penetration testing e la ricerca della sicurezza. fornisce anche una immagine live DVD predisposta con diversi desktop manager leggeri (Fluxbox, Openbox, Awesome e spectrwm). Versione 2017. prosegui la lettura...
ExTiX ExTiX è una distribuzione Linux basata su Ubuntu e utilizzante una versione customizzata del desktop manager GNOME 3. In passato la distribuzione è stata invece derivata da  Swiss Linux System e Debian Sid. Versione 18. prosegui la lettura...
Kali Linux Kali Linux (precedentemente nota come BackTrack) è una distribuzione Linux basata su Debian che contiene una collezione di tools per la sicurezza e l’analisi forense. E’ disponibile anche per architettura ARM, ha 4 desktop manager tra cui scegliere, aggiornamenti continui e un modo semplice per aggiornare di versione. Versione 2017. prosegui la lettura...
Chi mi segue sa che non amo particolarmente GNOME Shell nudo e crudo perché lo trovo abbastanza scomodo da utilizzare pcr chi come me è è abituato al punta e clicca e odia dover utilizzare le scorciatoie da tastiera, motivo per il quale quando mi trovo a usare GNOME Shell lo riempio sempre di estensioni per renderlo più usabile. 
In questi giorni ho deciso di metter su Ubuntu 18.04 (attualmente in sviluppo) e di dedicarmi alla personalizzazione della sessione GNOME Shell di Ubuntu ed è questo il risultato a cui sono giunto:


OpenMandriva La distribuzione OpenMandriva è un sistema Linux per server e desktop sponsorizzato dalla OpenMandriva Association. E’ basata su ROSA, una distribuzione Russa che nasce da un fork di Mandriva nel 2012. L’obiettivo di OpenMandriva è quello di facilitare la creazione, il miglioramento, la promozione e distribuzione del software open source. prosegui la lettura...
LXLE LXLE è una semplice e leggera distribuzione Linux per desktop basata su Lubuntu e utilizzante il desktop enviroment LXDE. LXLE si basa unicamente sulla versione long term (TLS) ed è pensata per il riutilizzo del vecchio hardware. Versione 16. prosegui la lettura...
In questo pigro sabato prima dell’Escalade, vi voglio presentare la mia attuale configurazione di KDE Plasma, dato che per una volta tanto ne sono abbastanza soddisfatto. È un po’ complicata da ricreare, quindi merita una guida.

Scusate lo screenshot largo, ho due monitor

Se ci pensate è lo stesso approccio dell’ormai defunto Unity, che a me non dispiaceva, scelte tecniche a parte. prosegui la lettura...
SalentOS 2.0 Nerìton

Il team di SalentOS ha annunciato il rilascio di SalentOS 2.0 nome in codice Nerìton. prosegui la lettura...
Clement Lefebvre ha dato il via libera al rilascio delle Beta Release di Linux Mint 18.3 Xfce e Linux Mint 18.3 KDE. prosegui la lettura...
KaOS KaOS è una distribuzione Linux per desktop che utilizza l’ultima versione del desktop enviroment KDE, la suite office Calligra e altre applicazioni basate su Qt toolkit. E’ stata ispirata da Arch Linux, ma usa i propri repositori. KaOS è una rolling-release ed è compilata solo per i 64 bit. prosegui la lettura...


Il team di deepin ha annunciato la disponibilità di deepin 15.5. Questa nuova release di deepin porta alcune interessanti novità che ne migliorano l'usabilità e l'arricchiscono di nuove feature. prosegui la lettura...
Buone notizie per tutti gli amanti del software libero e open source che aspirano a vederlo sempre più diffuso nella Pubblica Amministrazione Italiana.
Come ben saprete il Comune di Roma ha avviato da un anno un piano di studio e migrazione verso il software libero e open source.
In quest'ottica rientra anche la migrazione verso soluzioni office libere. prosegui la lettura...
GhostBSD GhostBSD è una distribuzione live/installabile basata su FreeBSD e il desktop manager Gnome che aspira a incrementare l’esperienza desktop di FreeBSD. Versione 11.1 Questa versione contiene (in Inglese): What’s new on GhostBSD 11. prosegui la lettura...
Non so voi ma io ogni volta che installo Linux Mint perdo un sacco di tempo nel tentativo (spesso vano) di personalizzarne l'aspetto della distro cercando di trovare un tema di icone "neutro", un buon tema gtk e un buon tema per Cinnamon.
Mint X, il tema di default di Linux Mint

Quando dico tema di icone neutro mi riferisco a quei temi di icone che non vanno a mascherare le icone dei vari programmi. A mio avviso i set di icone di default delle distro devono personalizzare solo cartelle e applicativi personalizzati per una questione di rispetto nei confronti degli sviluppatori dei vari programmi che investono tempo e risorse per avere un proprio brand, un look che rende i loro programmi subito prosegui la lettura...
Stamane è stato ufficialmente annunciato il rilascio delle ISO di Linux Mint 18.3 utili per chi installa per la prima volta Linux Mint.
Per gli utenti che provengono da Linux Mint 18. prosegui la lettura...
Linux Mint 18.3 "Sylvia" Cinnamon

Il team di Linux Mint ha ufficializzato il rilascio di Linux Mint 18.3 nome in codice Sylvia nelle edizioni principali equipaggiate con Cinnamon e MATE. prosegui la lettura...
Questa guida serve principalmente per facilitare i nuovi utenti a conoscere e soprattutto completare l’installazione della nuova release targata Canonical. In questa guida vedremo come installare...
The Amnesic Incognito Live System Tails è una distribuzione Linux live basata su Debian e Gnome che ha l’obbiettivo di garantire la privacy e l’anonimato in rete. Questo viene raggiunto tramite l’utilizzo di Tor per tutte le connessioni uscenti e i dati non vengono salvati su disco (tranne se abilitato). Versione 3. prosegui la lettura...
Fedora Fedora è una distribuzione Linux sponsorizzata da Red Hat ma dallo sviluppo open e totalmente collaborativo con l’obiettivo di creare una distribuzione contenente solo software open source e di utilizzo generale. E’ disponibile con diversi desktop manager anche se Gnome è il principale. Versione 27 Questa versione contiene (in Inglese): Fedora Workstation The Workstation […]

La città di Monaco di Baviera, che 14 anni fa aveva fatto la scelta coraggiosa di passare al software libero, tornerà a Microsoft Windows a partire dal 2020.

La decisione era nell'aria da tempo, dopo che lo scorso anno fu presentato e discusso uno studio condotto da Accenture sullo stato dell'infrastruttura informatica comunale per determinarne gli sviluppi futuri.

Dopo un anno e diversi consigli comunali si è arrivati (purtroppo n. prosegui la lettura...